Una bussola per orientarsi nel mondo nuovo e spingersi verso la transizione digitale con i suoi protagonisti: star di YouTube, innovatori, esperti di tecnologia e pionieri del cambiamento saranno gli ospiti della prima edizione di THiNK - Festival della cultura digitale, l’evento organizzato dal Comune di Figline e Incisa Valdarno in collaborazione con Jet's e SoWhat in programma dal 1° al 3 ottobre 2021.

THiNK è, fin dal nome, un invito ad abbracciare il cambiamento in modo consapevole.

Si può essere diffidenti, scettici o entusiasti, ma è un processo che non si fermerà. Meglio allora usare l’arma più potente a nostra disposizione, il pensiero. Lasciandosi guidare da alcuni dei maggiori protagonisti del settore. 

Programma

Clicca sull'evento e prenota gratuitamente il tuo posto

VENERDì 1 OTTOBRE

PALAZZO PRETORIO

18.30
Sei boomer se... Il linguaggio dei giovani spiegato ai meno giovani
con Le ragazze e i ragazzi di Coop.21

20.00
Assetto Corsa Cup

Sfida con il simulatore di guida

CIRCOLO FOTOGRAFICO ARNO

21.00
Dall’analogico al digitale: com’è cambiata
la fotografia

con Simone Di Trapani e Brunetto Zatini

SABATO 2 OTTOBRE

TEATRO GARIBALDI

16.00

CONFERENZA: Digital Life - Nascere, crescere e sopravvivere nel mondo digitale. 

Un workshop per genitori ed educatori alle prese con social Media, Videogames e ambienti phygital

con Tiziana Metitieri (Neuropsicologa Meyer di Firenze), Alberto
Rossetti (Psicoterapeuta), Damiano Bordoni (Responsabile Mostra
“La Storia del Videogioco”), Andrea Prada (Presentatore e Show
Maker), Alessio Carciofi (Docente di Marketing & Digital Wellbeing), Carlotta Cubeddu (Parole
Ostili), Alessandro Sordi (Co-Founder & CEO Nana Bianca)

PALAZZO PRETORIO

10.00 
Giornalismo digitale: come cambia la professione fra rischi e opportunità

con Francesco Di Costanzo (Presidente PA Social), Giulia Rafanelli (Social media manager Fondazione Sistema Toscana), Marco Talluri (Resp. Comunicazione Arpat), Simona Bellocci (Coordinatrice redazione intoscana.it)

14.30
Digital game: cercare lavoro mettendosi in gioco. Scopri i serious game per valutare le tue competenze.

con Elena Gaiffi (Managing Partner Laborplay) e Lapo Tasselli
(Ideatore Jobbando)

PALAZZO PRETORIO

18.30
Intelligenza artificiale: etica, opportunità e rischi

con Piero Poccianti (Presidente Associazione Italiana per l'Intelligenza Artificiale), Marco Gori (Professore Informatica Facoltà Ingegneria Università di Siena), Ernesto Di Iorio (Ceo di QuestIT), Darya Majidi (Founder e Ceo della Daxo Group e Presidente Donne 4.0), Rebeca Gomez (AD Polo Lionello), Gilberto Tellan (Innovation Manager), Domenico Prattichizzo (Professore di Robotica e Automazione UNISI)

20.00
Mario Kart Trophy Torneo di videogame 

BIBLIOTECA MARSILIO FICINO

15.00 
Laboratorio per i più piccoli: coding con Scratch

con Robocode - Percorsi digitali per l’apprendimento creativo
*la prenotazione va effettuata solo per la/il bambina/o e non per l'accompagnatore

17.00 
Laboratorio per i più piccoli: gaming con Minecraft

con Robocode - Percorsi digitali per l’apprendimento creativo
*la prenotazione va effettuata solo per la/il bambina/o e non per l'accompagnatore

DOMENICA 3 OTTOBRE

PALAZZO PRETORIO

10.00 
Laboratorio per i più piccoli: coding con Scratch

con Robocode - Percorsi digitali per l’apprendimento creativo
*la prenotazione va effettuata solo per la/il bambina/o e non per l'accompagnatore

11.30 
Laboratorio per i più piccoli: gaming con Minecraft

con Robocode - Percorsi digitali per l’apprendimento creativo
*la prenotazione va effettuata solo per la/il bambina/o e non per l'accompagnatore

15.00
Phygital Experience: la nuova era del Retail

con Mattia Salvi (Co-founder & CEO Aryel) e Stefano De Robertis  (Marketing Director Eurocommercial / Centro Commerciale i Gigli)

16.00
Fake News, social e disinformazione digitale
ai tempi della Pandemia

con Luca Raffini (Ricercatore in sociologia dei fenomeni politici
presso l’Università di Genova)

17.00
La rivoluzione digitale nel mondo del turismo:
WikiPedro e il successo degli Uffizi su TikTok

con Pietro Resta (WikiPedro - influencer) - Ilde Forgione (Dipartimento Valorizzazione e Strategie Economiche - Gallerie degli Uffizi)

In tutte le giornate del festival la Biblioteca Ficino rimarrà aperta al pubblico.

Green Pass Obbligatorio per l'ingresso a tutti gli eventi del festival

PER TUTTI I GIORNI DEL FESTIVAL

La storia del videogioco 
Il percorso dalle origini al fenomeno globale

Clicca sull'orario che preferisci per prenotare il tuo ingresso

PALAZZO PRETORIO

VENERDÌ 16.00 - 17.00 - 18.00 - 19.00 - 20.00 - 21.00 

SABATO 10.00 - 11.00 - 12.00 - 13.00 - 14.00 - 15.00 - 16.00 - 17.00 - 18.00 - 19.00 - 20.00 - 21.00 

DOMENICA 10.00 - 11.00 - 12.00 - 13.00 - 14.00 - 15.00 - 16.00 - 17.00 - 18.00 - 19.00 

Mostra a cura di Arkanoid srls
Coordinamento organizzativo: Lorenzo Banci
Selezione contenuti, testi e video: Damiano Bordoni


La storia dei videogiochi comprende un lasso di tempo di oltre mezzo secolo durante il quale sviluppo e innovazione hanno portato i videogiochi a diventare un importante settore dell’industria dell’intrattenimento e uno dei linguaggi principali della società.

Una evoluzione esponenziale, che si è diffusa enormemente nella società, portando il videogioco da semplice passatempo a un medium capace di intercettare i gusti di un pubblico variegato. Il videogioco è spesso guardato con sospetto, nonostante la sua popolarità e le sue notevoli potenzialità comunicative e narrative. Conoscere la storia delle sue trasformazioni, dalle prime console domestiche, al gioco di massa, alla terza dimensione, ai mondi e alla realtà virtuale, ci permette perciò di comprendere l’evoluzione del videogioco moderno, esplorarne le specificità linguistiche, sottolinearne le tendenze e mostrare le diverse possibilità espressive, le sue molteplici applicazioni e le forme di intrattenimento ludico, sportivo e culturale. “Il videogioco si sta sempre più rafforzando come linguaggio narrativo multiforme e innovativo [perché] propone un paradigma alternativo dei rapporti di forza tra opera e fruitore: l’azione del giocatore è al centro dell’esperienza narrativa, i confini tra autore e fruitore si fanno permeabili, le domande sull’identificazione con il personaggio, sull’impatto emotivo e sul rapporto con
la storia narrata trovano nuove risposte”.

La mostra si sviluppa secondo un ordine cronologico grazie al quale è possibile ripercorrere le fasi fondamentali dell’evoluzione del videogioco. L’esposizione è costituita dalle più famose console e giochi che hanno fatto la storia, filmati interattivi, pubblicità dell’epoca e pezzi unici.
Con una forma di presentazione semplice, coinvolgente e moderna, si pone l’obbiettivo di fornire un’immagine globale con diversi percorsi didattici di apprendimento, a seconda dell’età e del livello di conoscenza.

ascolta la nostra audioguida!
audioguida.mystrikingly.com

Ma cos’è che distingue strumenti e tecnologie? Diverse cose. Le più importanti sono l’uso che ne facciamo, il modo con cui interagiamo con loro, i problemi che ci consentono di superare, i sogni che ci permettono di realizzare.

Che si tratti di progettare un’intelligenza artificiale, di mettere un like o di postare una foto la differenza è sempre il modo in cui lo facciamo, cioè quanto è ponderato quel nostro gesto. In una parola sola, ogni volta che abbiamo a che fare “con questa roba tecnologica”… THiNK, pensa!

Perché metterci il cervello è l’unica cosa che ci distingue dalle macchine e che, tramite loro, può aiutarci a sviluppare una nuova tecnologia, a difenderci dalle minacce, a saper distinguere qual è il confine tra virtuale e reale.

THiNK è quindi il titolo che abbiamo dato a questo festival della cultura digitale. 

E vogliamo sottolineare quanto ci interessi sviluppare non solo il tema digitale, ma una vera e propria cultura digitale che faccia da bagaglio a ciascuno di noi per vivere il mondo della tecnologia e dell’innovazione come una risorsa e non una minaccia, come un’opportunità per compiere passi importanti in ogni ambito della nostra quotidianità.

 

A Figline e Incisa Valdarno abbiamo iniziato questo percorso nel 2014 con una serie di incontri e conferenze per avvicinare i cittadini e le imprese ai temi connessi al digitale, con iniziative mirate a far accrescere le competenze individuali e collettive con l’obiettivo di creare opportunità e conoscenze diffuse.

Particolare attenzione, grazie anche alla preziosa collaborazione del Corecom, dell’Ordine dei Giornalisti della Toscana e dell’associazione Parole Ostili, è stata rivolta al fenomeno del cyberbullismo attraverso un percorso formativo di due anni intrapreso nelle scuole del nostro territorio.

Partendo da questa esperienza abbiamo deciso di proseguire il nostro cammino proponendo un festival che è sia un momento di intrattenimento e di svago (amanti di consolle vintage e moderne drizzate le antenne) ma anche un’occasione per approfondire vari temi legati al mondo del digitale e della tecnologia con il supporto di studiosi, operatori, youtuber, influencer, medici. 

Con questo festival non abbiamo intenzione di salvare il mondo, di lanciare tendenze, di inventare macchine del tempo, di creare una setta che metta al bando l’analogico.

Vorremmo solo creare un’occasione di incontro e confronto su un tema, il digitale, che riguarda tutti. Per farlo abbiamo bisogno anche del tuo aiuto, quindi THiNK e vieni a trovarci a Figline e Incisa Valdarno l’1-2-3 ottobre 2021.

Puoi progettare un’intelligenza artificiale o mettere un like ad una foto: ciò che conta è perché lo fai e come lo fai.

Mettici sempre il cervello… THiNK, festival della cultura digitale 1-2-3 ottobre Figline e Incisa Valdarno (Firenze).

Location

BIBLIOTECA COMUNALE MARSILIO FICINO

Già casa del fascio e dal dopoguerra casa del popolo, acquisita dal Comune è stata successivamente ristrutturata alla fine degli anni ’70 per essere adibita a nuova sede della biblioteca comunale.

Intitolata al più illustre figlio della città di Figline, l’umanista Marsilio Ficino, è funzionante dal 1979.

Dal 2006, inoltre, la Biblioteca Marsilio Ficino è protagonista di numerosi incontri con scrittori locali e nazionali racchiusi nel progetto “Incontri con l’autore”.

Nel corso di THiNK la biblioteca comunale ospiterà nel pomeriggio di sabato 2 ottobre laboratori per bambini sul coding e sull’uso dei videogiochi come strumento di apprendimento scolastico. Inoltre, nei giorni precedenti il festival la biblioteca allestirà uno scaffale con tutte le principali novità librarie sul digitale e sulla comunicazione.

PALAZZO PRETORIO

La sede principale della prima edizione del Festival della Cultura Digitale è uno tra i monumenti più antichi di Figline: il Palazzo Pretorio.

Documentato dall’aprile 1293, il palazzo è stato modificato più volte nel corso dei secoli. Il Palazzo del Podestà rafforza la sua vicinanza guelfa con l’acquisizione della campana nel 1387, prima destinata al castello di Susinana: posta inizialmente nella torre merlata, oggi si trova nell’androne del palazzo.

Alla fine dell’Ottocento il pretorio venne trasformato in un carcere; difatti, vennero ridotte tutte le finestre e venne smantellata tutta la merlatura guelfa. Adesso è sede di mostre, conferenze, matrimoni e del Punto di informazione turistica.

TEATRO GARIBALDI

Il Teatro Garibaldi apre le proprie porte alla cultura digitale ospitando due convegni del Festival.

La sua inaugurazione risale al 16 aprile 1872 con la messa in scena dell’opera “Ernani” di Giuseppe Verdi.

Decorato con stucchi di sapore neoclassico, il Teatro prende forma a partire dal settembre 1860, quando l’ingegnere l’architetto Angelo Pierallini venne incaricato del progetto. Ogni anno il teatro ospita un importante cartellone sia di prosa che di concertistica, con artisti di fama internazionale.

CIRCOLO FOTOGRAFICO ARNO

Recentemente ristrutturata dal Comune, la sede del Circolo Fotografico Arno in via Roma 2 a Figline sarà sede di due workshop nell’ambito di THiNK.

I volontari del Circolo proporranno anche la visita della mostra di fotografie di artisti contemporanee e del museo della fotografia. 

Grazie alla passione e all’impegno di questa associazione (che nel 2021 compie 40 anni) la sede adesso è dotata di tutti gli strumenti digitali per la trasmissione in streaming e per la fruizione di contenuti digitali.

Sponsor

Sponsor

Dove parcheggiare

Dove posso dormire?

Dove posso mangiare?

Cos'è Think?

Realtà aumentata, intelligenza artificiale, ma anche social media, web, gaming. Sono ambiti in cui ci muoviamo, a volte inconsapevolmente, in ogni istante della nostra vita.

Capita a tutti, anche a quelli che dicono: “Ma io sono la persona meno tecnologica dell’universo…”.

Ormai dentro la “transizione digitale” ci siamo tutti e il Piano nazionale post pandemia testimonia quanto impegno dovremo metterci per centrare obiettivi strategici per tutti.  

Ma cos’è che distingue strumenti e tecnologie? Diverse cose. Le più importanti sono l’uso che ne facciamo, il modo con cui interagiamo con loro, i problemi che ci consentono di superare, i sogni che ci permettono di realizzare.

Che si tratti di progettare un’intelligenza artificiale, di mettere un like o di postare una foto la differenza è sempre il modo in cui lo facciamo, cioè quanto è ponderato quel nostro gesto. In una parola sola, ogni volta che abbiamo a che fare “con questa roba tecnologica”… THiNK, pensa!

Perché metterci il cervello è l’unica cosa che ci distingue dalle macchine e che, tramite loro, può aiutarci a sviluppare una nuova tecnologia, a difenderci dalle minacce, a saper distinguere qual è il confine tra virtuale e reale.

THiNK è quindi il titolo che abbiamo dato a questo festival della cultura digitale. 

E vogliamo sottolineare quanto ci interessi sviluppare non solo il tema digitale, ma una vera e propria cultura digitale che faccia da bagaglio a ciascuno di noi per vivere il mondo della tecnologia e dell’innovazione come una risorsa e non una minaccia, come un’opportunità per compiere passi importanti in ogni ambito della nostra quotidianità.

 

A Figline e Incisa Valdarno abbiamo iniziato questo percorso nel 2014 con una serie di incontri e conferenze per avvicinare i cittadini e le imprese ai temi connessi al digitale, con iniziative mirate a far accrescere le competenze individuali e collettive con l’obiettivo di creare opportunità e conoscenze diffuse.

Particolare attenzione, grazie anche alla preziosa collaborazione del Corecom, dell’Ordine dei Giornalisti della Toscana e dell’associazione Parole Ostili, è stata rivolta al fenomeno del cyberbullismo attraverso un percorso formativo di due anni intrapreso nelle scuole del nostro territorio.

Partendo da questa esperienza abbiamo deciso di proseguire il nostro cammino proponendo un festival che è sia un momento di intrattenimento e di svago (amanti di consolle vintage e moderne drizzate le antenne) ma anche un’occasione per approfondire vari temi legati al mondo del digitale e della tecnologia con il supporto di studiosi, operatori, youtuber, influencer, medici. 

Con questo festival non abbiamo intenzione di salvare il mondo, di lanciare tendenze, di inventare macchine del tempo, di creare una setta che metta al bando l’analogico.

Vorremmo solo creare un’occasione di incontro e confronto su un tema, il digitale, che riguarda tutti. Per farlo abbiamo bisogno anche del tuo aiuto, quindi THiNK e vieni a trovarci a Figline e Incisa Valdarno l’1-2-3 ottobre 2021.

Puoi progettare un’intelligenza artificiale o mettere un like ad una foto: ciò che conta è perché lo fai e come lo fai.

Mettici sempre il cervello… THiNK, festival della cultura digitale 1-2-3 ottobre Figline e Incisa Valdarno (Firenze).

 

A Figline e Incisa Valdarno abbiamo iniziato questo percorso nel 2014 con una serie di incontri e conferenze per avvicinare i cittadini e le imprese ai temi connessi al digitale, con iniziative mirate a far accrescere le competenze individuali e collettive con l’obiettivo di creare opportunità e conoscenze diffuse.

Particolare attenzione, grazie anche alla preziosa collaborazione del Corecom, dell’Ordine dei Giornalisti della Toscana e dell’associazione Parole Ostili, è stata rivolta al fenomeno del cyberbullismo attraverso un percorso formativo di due anni intrapreso nelle scuole del nostro territorio.

Partendo da questa esperienza abbiamo deciso di proseguire il nostro cammino proponendo un festival che è sia un momento di intrattenimento e di svago (amanti di consolle vintage e moderne drizzate le antenne) ma anche un’occasione per approfondire vari temi legati al mondo del digitale e della tecnologia con il supporto di studiosi, operatori, youtuber, influencer, medici. 

Con questo festival non abbiamo intenzione di salvare il mondo, di lanciare tendenze, di inventare macchine del tempo, di creare una setta che metta al bando l’analogico.

Vorremmo solo creare un’occasione di incontro e confronto su un tema, il digitale, che riguarda tutti. Per farlo abbiamo bisogno anche del tuo aiuto, quindi THiNK e vieni a trovarci a Figline e Incisa Valdarno l’1-2-3 ottobre 2021.

Puoi progettare un’intelligenza artificiale o mettere un like ad una foto: ciò che conta è perché lo fai e come lo fai.

Mettici sempre il cervello… THiNK, festival della cultura digitale 1-2-3 ottobre Figline e Incisa Valdarno (Firenze).

THiNK Festival
Figline e Incisa Valdarno

email: thinkfestival@comunefiv.it
tel: 0559125304